Canadian Club – whisky del Canada

Canadian Club è una marca di whisky del Canada. Popolarmente conosciuta come CC, Canadian Club ha iniziato la produzione nel 1858. E ‘stata fondata da Hiram Walker, ed era conosciuta come Whiskey Club Walker. Il marchio è ora prodotto dalla Beam Inc..

Walker ha fondato la sua distilleria nel 1858 a Detroit. In primo luogo ha imparato a distillare l’aceto di sidro nel suo negozio di alimentari nel 1830 prima di passare al whisky e produrre i suoi primi barili nel 1854. Tuttavia, con lo slancio del movimento sul divieto di raccolta, in Michigan, Walker decise di spostare la sua distilleria al di là del fiume Detroit a Windsor, Ontario.

Da qui, fu in grado di esportare il suo whisky, continuando a perfezionare il processo di distillazione e iniziando a svilupparlo a Walkerville, una comunità che Walker aveva finanziato e dove ha acquisito la maggior parte dei suoi dipendenti.

Il Walker’s Whisky era particolarmente popolare nei club dei Signori nel tardo 19 ° secolo di Stati Uniti e Canada, da cui prese il nome di “Whisky Club”. Walker originariamente posizionò il suo Whisky Club come un liquore premium, non solo per la sua morbidezza e purezza, ma anche per la lunghezza del processo di invecchiamento (il Walker’s Whisky viene invecchiato in botti di rovere per un minimo di cinque anni). Questo è stato rivoluzionario in quel momento, poiché tutti i bourbons e i whisky degli Stati Uniti venivano invecchiati per meno di un anno.

Whisky Club è diventato molto popolare e i distillatori americani avviarono una petizione per l’inserimento della parola “Canada” sulla bottiglia per distinguerlo dagli altri whisky concorrenti, pensando che così si sarebbe affermata la popolarità di Walker. Questo fallì, rendendo però il Whisky Club più esclusivo. Walker visto questo, cambia di nuovo l’etichetta nel 1889, aggiungendo la parola “canadese” alla parte superiore del marchio, distinguendo così la ricetta Walker per il suo whisky agli altri processi del tempo (scozzese, irlandese e statunitense). Hiram mescolava mais e orzo, oltre alla segale, prima di metterlo nelle botti per la maturazione. E’ così nasce una delle ricette più particolari, che ora è conosciuta in tutto il mondo come quella del whisky canadese.

Nel 1890, la parola “Canada” è stato spostato verso il basso dalla parte superiore dell’etichetta e incorporata nel nome del whisky. Questo, tuttavia, è stato solo temporaneo, visto che tre anni dopo, il logo è stato cambiato ancora una volta, trasformandosi da un tipo di carattere in grassetto in un carattere script, che vediamo oggi in tutto il mondo.

La sua popolarità si ha quando il governo americano ha introdotto nel 1894 legame la legge sul proibizionismo ed è stato allora che il popolo americano davvero ha iniziato a bere il Club canadese. Durante gli anni del proibizionismo, uno dei clienti più importanti della distilleria è stato il gangster di Chicago, Al Capone. Ha contrabbandato in migliaia di casse il Canadian Club attraverso un percorso da Windsor a Detroit.E ‘stato grazie al passaggio di questa legge che tutte le etichettature di whisky hanno dovuto includere sull’etichetta il tempo di maturazione. Questa ha ribadito ancora una volta che l’invecchiamento del whisky non era solo una moda passeggera e che, generalmente parlando, il whisky più era vecchio e migliore è la qualità.

La distilleria di Walker andò ai suoi figli dopo la sua morte nel 1899. Nel corso degli anni, la famiglia si è ramificata in altre imprese. Ad un certo punto, i Walkers impiegata quasi tutta la popolazione di Walkerville, dove hanno costruito stazioni di polizia e dei vigili del fuoco, hanno portato acqua corrente e installato lampioni. Nel 1890, il governo canadese riconobbe Walkerville come una città legale. Venne incorporata alla contea di Windsor nel 1935.

D.Chuck